+39 3887742014 

Centro Ares

Centro per l'ascolto e il trattamento rieducativo di uomini autori di violenza.

Area della Ricerca


All'interno del Centro Ares vi è un'area espressamente dedicata alla ricerca scientifica, questa si focalizza su temi d'interesse del centro e a sua volta si divide in due aree:


  • Area Valutazione del Trattamento
  • Area di Ricerca di Base

Valutazione Trattamento


Ogni intervento necessita di una verifica esterna, che ne certifichi l'effettivo impatto sull'utente.

Con questo fine nasce l'area di valutazione del trattamento, una squadra di operatori professionisti, esperti di valutazione psicometrica, interviene su ogni caso seguito dal centro, valutando singolarmente la testistica da utilizzare.


Questa valutazione viene fatta seguendo 5 aree principali:

  • Struttura della Personalità.
  • Fluttuazioni dell’Umore.
  • Struttura delle Relazioni Interpersonali.
  • Frequenza di utlizzo di Strategie Violente.
  • Abilità Residue.

Questo ci permette di monitorare il percorso di cambiamento dell'utente, verificare il conseguimento degli obbiettivi specifici di ciascun intervento e, tramite un'interfaccia costante con l’operatore di riferimento, pensare interventi mirati e modificarli qualora l'utente non risponda in modo apprezzabile.

Ricerca di Base


Ogni fenomeno ha delle peculiarità e delle dinamiche tipiche che, se osservate con la giusta prospettiva, emergono chiare.

Il fenomeno della violenza non fa eccezione, l'area di ricerca di base si pone perciò l'obbiettivo di indagare queste dinamiche attraverso l'utilizzo rigoroso del metodo scientifico e degli strumenti di ricerca psicologici e neuropsicologici.


I tre filoni di ricerca sono:

  • Filone Cognitivo (Le strutture cognitive vengono analizzate profondamente, al fine di identificare stili comuni e se essi sono sensibili ad un'azione terapeutica mirata).
  • Filone Sociale (Il fenomeno della violenza viene analizzato anche in prospettiva sociale, permettendoci di valutare quanto, e in che modo, questi comportamenti posso manifestarsi in diversi contesti sociali).
  • Filone Evoluzionistico (Le scoperte psicologiche, sia cognitive che sociali, vengono integrate all'interno della prospettiva evoluzionistica che permette una loro rilettura più organica e generale).

Questa azione mirata di studio e analisi, permette al Centro Ares di identificare pattern tipici che rispondono positivamente all'intervento, che vengono poi messi a disposizione di altri professionisti dell'ambito.

Di identificare i fattori di rischio che possono portare ad un comportamento violento, in modo da agire in maniera preventiva e garantire un risparmio alla comunità.

Di leggere i comportamenti sociali e cognitivi dell'individuo violento all'interno di una cornice olistica, la quale conferisce una prospettiva diversa al fenomeno, aiutando a capirlo profondamente.

PROGETTI DI RICERCA SCIENTIFICA


  • Identificazione e studio dei fattori di rischio associati ai comportamenti violenti dell’uomo all’interno del nucleo familiare e definizione di profili tramite procedimenti statistici.
  • Monitoraggio degli interventi effettuati sull’utenza.
  • Verifica delle connessioni tra comportamento socio-familiare e specifiche caratteristiche individuali.
  • Studio del ruolo della teoria dell’evoluzione all’interno del comportamento relazionale maschile.
  • Progetto “Profiling dell’Offender Violento in Contesto Carcerario”, in collaborazione con la Casa Circondariale di Vicenza.

PROGETTO “CONNECTED”

IPOTESI DA VERIFICARE: le esperienze precoci di accudimento sono predittive di una relazione intima adulta di tipo controllante e/o violento con il sesso femminile .

Fase pilota: 200 soggetti maschi tra i 18 e i 20 anni nelle scuole superiori e nelle società sportive del comprensorio bassanese.

Fase attuativa: estensione alla popolazione maschile veneta > 20 anni.


PROGETTO “NARCISO”

IPOTESI DA VERIFICARE: violenza di genere agita come risposta alla frustrazione della convinzione maschile di essere indispensabile alla donna nella relazione intima (status sociale, sostegno economico, protezione fisica, soddisfazione sessuale e cure parentali)

Fase attuativa: popolazione maschile veneta > 20 anni.